ALPI, wood e more, specialista del legno ricomposto

515

ALPI, wood e more, specialista del legno ricomposto

ALPI_ATELIER1Leader assoluto nella produzione di superfici decorative in legno multilaminare, ALPI è stata la prima azienda al mondo ad industrializzare il processo manifatturiero del legno ricomposto. A decretarne l’unicità, la perfetta coesistenza tra tecnologia e lavoro manuale: da un lato infatti ALPI è pura innovazione che anticipa le richieste del mercato; dall’altro, minuziosa sartorialità.
Una realtà d’eccellenza che grazie alla profondità delle collezioni – applicabili a prodotti finiti e superfici orizzontali e verticali – abbinata alla capacità di progettare soluzioni bespoke è indiscusso riferimento tecnologico per il comparto del legno.
Partner professionale per grandi aziende del lusso, colossi dell’automotive e della nautica oltre a prestigiose realtà dell’arredamento, del product design, dell’architettura di interni e del contract a 360°.

Quella di ALPI è una storia aziendale di grande tradizione che ha fatto dell’eccellenza il suo principale atout: processi industriali all’avanguardia che coesistono con minuziose lavorazioni sartoriali, assoluta tracciabilità del prodotto, continua R&D ne sono da sempre i capisaldi.

Ciò che distingue ALPI nel panorama mondiale è il controllo diretto dell’intera filiera, dal tronco al legno finito, partendo dalla gestione forestale tramite la catena di custodia assicurando così la garanzia d’origine legale e sostenibile del legno e la totale tracciabilità del prodotto. ALPI è quindi garanzia di un prodotto eco-responsabile, versatile e di design.
Alla base, ingenti investimenti in R&D, materie prime di altissima qualità, tecnologia all’avanguardia e minuziose lavorazioni sartoriali. Altre importanti peculiarità sono l’ampiezza di gamma e la grande capacità di saper rispondere alle richieste specifiche di una committenza molto diversificata, anche attraverso lo studio e la progettazione di linee customizzate e collezioni one off.
A segnare negli anni la profonda sinergia tra il marchio e il mondo del progetto anche le prestigiose collaborazioni avviate a partire dagli anni ’80 con nomi di spicco del design italiano quali, tra gli altri, Clino Castelli, Aldo Cibic per Memphis, Dino Gavina, Pierluigi Ghianda, Angelo Mangiarotti, Alessandro Mendini, Matteo Ragni, Ettore Sottsass, Matteo Thun, Marco Zanini.