Le prime 10 Industrie di Cucine in Europa! Ma l’Italia dov’è?

17594

La maggior parte delle aziende, in questo elenco, sono in Germania e nei paesi scandinavi. In quella parte d’Europa, i gruppi (o consorzi) sono molto diffusi al contrario di quello che avviene in Italia.

L’unica azienda italiana è al decimo posto e, a differenza degli europei del nord, nella parte meridionale d’Europa le aziende sono più piccole e di proprietà privata.

Se consideriamo solo le vendite di fabbrica singoli, senza le vendite al dettaglio e/o di altre società del gruppo, la più grande è Nobilia, dalla Germania, poi Häcker, Nolte e Schüller sempre industrie tedesche

Questo elenco non è garantito al 100%, in quanto molte aziende non pubblicano i loro dati di vendita, ma è abbastanza vicino alla realtà. Inoltre, l’elenco può cambiare in un giorno, se uno dei gruppi decide di vendere una fabbrica o due, o acquisisce un paio di marche. (Come è successo per il bradnd Ixina passato recentemente nelle mani del colosso tedesco Nobilia)

Questo è l’elenco:

1. Nobia Group (Svezia) – Ci sono molti marchi come Poggenpohl e Pronorm (Germania), HTH (Danimarca), Marbodal (Svezia), Sigdal (Norvegia), EWE (Austria), e in più hanno anche un network nel gruppo – Magnet (Inghilterra).

2. Nobilia (Germania)

3. Alno GroupAlno, Wellmann, Pino e Impuls (Germania). (Alno è fallita questnel 2017…)

4. Cuisine Schmidt (Francia)

5. Häcker (Germania)

6. Nolte (Germania)

7. Mobalpa (Francia)

8. Schüller (Germania)

9. Bauformat Group – Bauformat e Burger (Germania).

10. Snaidero Group – Snaidero (Italia), Rational (Germania) inclusi i retail-networks come Ixina e Cuisine-Plus. (Ixina è passata al gruppo Nobilia)