Pedini e la cucina 4.0 che dialoga con le persone

La cucina con cui si può parlare in anteprima su ACA

215

Presentata alla Microsoft House di Milano, è stata progettata e sviluppata da Pedini Cucine in tandem con Microsoft e la startup IoMote.

Dal caffè alla spesa, ecco cosa possiamo chiederle di fare.

“Hi Pedini”, spiegano i tre player, abilita un’interazione veloce e intelligente ed è in grado di comprendere gli input vocali delle persone e di reagire in modo pertinente. L’unione della piattaforma di cloud computig, dei servizi di riconoscimento vocale basati sull’intelligenza artificiale di Microsoft Luis (Language Understanding Intelligent Service, ndr), di un’app evoluta, di sensori applicati all’interno delle ante e di assistenti vocali “fisici”, si arriva a parlare con la cucina controllando dal proprio smartphone parametri come i consumi e la qualità dell’aria, o ricevendo alert nell’eventualità di fughe di gas e perdite d’acqua.

E poi a organizzare e gestire la lista della spesa, trovare ispirazione per nuove ricette, aprire e chiudere ante a voce, svegliarsi con il caffè appena pronto grazie alla possibilità di programmare gli elettrodomestici e non solo.